L’analisi multidimensionale dell’iride consente di comprendere la biografia umana dal punto di vista   fisico, emozionale, spirituale.

  L’iride può essere “letta” secondo tre livelli.
Il primo livello corrisponde al piano fisico alla capacità di leggere le informazioni legate al terreno, alla “segnatura” familiare, allo stato energetico degli organi.
Il secondo livello corrisponde al piano emozionale e legge le capacità o le difficoltà relazionali, le tendenze caratteriali.
Il terzo livello corrisponde al piano spirituale.

Questi livelli sono interconnessi tra loro, così il piano fisico si incontra con il piano emotivo e con quello spirituale e ne risultano sfumature diverse per ognuno,come si mescolano due colori per ottenerne un terzo: l’individualità assoluta di ogni essere umano.

Per questo motivo ogni lettura dell’iride è diversa e spesso riserva sorprese soprattutto a chi si meraviglia che possa raccontare tante cose.

Ma non caso si dice che “l’occhio è lo specchio dell’anima”, e mentre la parte colorata riproduce una mappa fissa , che ci portiamo dalla nascita e non cambia, e per questo si parla di “terreno”, i movimenti della pupilla attualizzano pensieri ed emozioni nella relazione con il mondo esterno.

Leggere un’iride è come leggere un mandala personale .

 iride

IRIDE, nella mitologia ninfa messaggera tra l’Umanità e Giove e Giunone: colei che porta informazioni dal mondo visibile alle due metà del cervello, destro e sinistro, femminile e maschile, yin e yang, e ci permette di portarle rielaborate e unificate nella relazione con il mondo.

 

Consulente: Daniela Senese

il martedi ed il venerdi su appuntamento

Per saperne di più clicca qui

Be Sociable, Share!