MERCOLEDI 1 FEBBRAIO DALLE 19.30 ALLE 22.30

VI INVITIAMO  A A FESTEGGIARE CON UN ANTICO RITO:   

                             

LA FESTA DELLA CANDELORA                           

Nel “Lunario Toscano” dell’anno 1805 si ritrova questo testo: “La mattina si fa la benedizione delle candele, che si distribuiscono ai fedeli, la qual funzione fu istituita dalla Chiesa per togliere un antico costume dei gentili, che in questo giorno in onore della falsa dea Februa con fiaccole accese andavano scorrendo per le citta’, mutando quella superstizione in religione e pieta’ cristiana”.

Per la cronaca, i gentili erano i pagani e la Dea Februa era Iunio Februata (Giunone purificata), che veniva celebrata a Roma alle Calende di febbraio. Quindi, la purificazione di Maria fu fatta coincidere (per sostituirsi poi del tutto o quasi) con la festa pagana dedicata a Giunone e ai Lupercali. L’usanza di benedire le candele pare invece essere di origine francese e successiva alla processione (è documentata a Roma tra IX e X sec.)…….

Questo ed altro sentirete e vivrete, se parteciperete alla nostra festa , che vuol ricordare come i ritmi della Natura siano sempre ben presenti in tutti noi e in quello che ci circonda!

Chi intende partecipare può aumentare l’efficacia del rito seguendo alcune semplici regole
 cominciando uno o due giorni prima a :

consumare cibi leggeri e bere tisane depurative o anche solo acqua,

fare una bella pulizia della casa (purificare anche con incensi e con una candela accesa le stanze in senso orario) e decorarla a piacere con candele e fiori bianchi.

fare una bella pulizia mentale ( purificare la mente da cattivi pensieri, per far entrare la Luce della Natura, che si rinnova in noi)

fare un bel bagno o una doccia purificante ( mettere nell’acqua o sulla spugna un cucchiaino di miele -meglio se d’arancio- qualche goccia di olio essenziale di verbena o tiglio o tea tree, accendere nella stanza da bagno candeline bianche e verdi ed un incenso alla mirra o alla verbena). il buio dell’inverno se ne andrà con l’acqua, mentre nascerà la nuova energia del sole che torna.

scrivere una poesia, anche di soli due versi, da portare per il rito.

SE TUTTO QUESTO VI HA FATTO SORRIDERE, BENE , IL RITO E’ GIA’ INIZIATO….

Per partecipare occorre: telefonare e poi prenotare presso l’associazione, in via Manin 35, versando un contributo di € 15.00 entro lunedi 30 gennaio, mercoledi 1 febbraio venire puntuali, con abiti comodi di colore chiaro, meglio di bianco, e portare una candela bianca mai usata prima.   Al resto penseranno Naturalmente….

                            DIANA   347-8461310                             DANIELA  340-6258768

Be Sociable, Share!